Contratto Prestito

Il Contratto di Prestito e il Modulo SECCI o IEBCC

Abbiamo ricordato come sia semplice e conveniente fare confronti tra numerose proposte di finanziamento provenienti da banche e finanziarie, ma in alcuni casi è meno semplice comprendere tutti gli aspetti di un contratto rilevante per il proprio futuro come quello relativo ad un prestito.

Premettiamo che la banca o la finanziaria sono tenute a consegnare il contratto di prestito ed il modulo SECCI (Standard European Consumer Credit Information) chiamato anche IEBCC (Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori) da leggere con attenzione prima di firmare il contratto per essere consapevoli di ogni dettaglio relativamente all'impegno che si sta per assumere.

Il modulo SECCI, che ha sostituito i fogli informativi, riassume, infatti, le condizioni economiche e le caratteristiche principali del finanziamento, oltre a fornire un esempio di come viene calcolato il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)  o l'ISC (Indice Sintetico di Costo). Il TAEG è un indicatore particolarmente significativo poichè comprende sia il tasso d'interesse (TAN ? Tasso Annuo Nominale) che le spese connesse al prestito, come quelle relative all'istruttoria della pratica, all'incasso delle rate, alle assicurazioni obbligatorie etc...

Altri aspetti ai quali il contraente deve notoriamente prestare attenzione sono il tipo di prestito, la sua finalità, le garanzie fornite, l'ammontare del capitale richiesto, il numero di rate ed il totale da restituire (considerando capitale, interessi e oneri) e le spese applicate in caso di ritardo nel pagamento di una rata. 

Non meno rilevanti sono altre sezioni del modulo SECCI e del contratto, fra le quali il diritto di recesso, ovvero la facoltà del contraente di cambiare idea entro il termine indicato, che la legge fissa in 14 giorni, senza la necessità di comunicarne le ragioni. Un altro aspetto da valutare concerne il rimborso anticipato e le eventuali penali applicate qualora si abbia l'opportunità di estinguere il debito in anticipo rispetto a quanto previsto dal piano di ammortamento.